la corte casale prima

Le terre della Corte di Casale e i Missaglia

15.00€

Spedizione gratuita

La spedizione gratuita è con pieghi di libri di Poste Italiane e, normalmente, prevede la consegna in una settimana. E’ possibile richiedere la spedizione raccomandata al costo di 4.oo€

A partire dal medioevo il territorio dell’Alta Brianza, che  prendiamo ad esaminare raccontando in parte la sua storia, era conosciuto con il nome di “Squadra di Canzo” ed era inserita nella più ampia “Pieve di Incino”. È proprio nel 1348 che furono istituiti gli statuti delle Strade che regolavano il mantenimento delle strade del Contado di Milano nella misura proporzionata alla grandezza dei borghi e così ritroviamo questi luoghi con precise indicazioni di competenze territoriali.

Nel 1472 il feudo venne assegnato da Galeazzo Maria Sforza Visconti a dei nuovi feudatari: i fratelli Antonio e Damiano Negroni detti “Missaglia”.  I Missaglia non erano nobili ma indicati come “antica famiglia milanese” originaria della Brianza, dalla località di Ello nel lecchese. Dal paese natale si trasferirono ben presto a Milano dove acquistarono una notevole rinomanza come fabbricanti e commercianti di armature. A poco a poco riuscirono ad inserirsi in questa attività estremamente redditizia ed acquistare una tale abilità da essere riconosciuti e richiesti a livello internazionale. I componenti della famiglia si dedicarono in parte al commercio dei materiali impiegati nella costruzione di armature, come cuoio ed oro in barre, mentre altri si occuparono direttamente della fabbricazione dei manufatti, e lo fecero con estremo gusto ed abilità così da creare uno stile inconfondibile.

Descrizione prodotto

ISBN 978-88-99916-31-2
GWMAX editore
112 pagine formato 165×235

Antonello Marieni: leggi la biografia

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Scrivi la prima recensione per “Le terre della Corte di Casale e i Missaglia”