Onnivori

“Onnivori” è una raccolta di 14 racconti, accostabili al noir, anche se difficilmente incasellabili in un unico genere. Molte sono le voci che escono dalle righe: pianti, urla, sussurri, preghiere, lamenti, mormorii, sospiri, grida, e tutte al femminile.
Ada, Adele, Agata, Angela, Anna, Ceschina, Gilda, Nerina, Ottavia, Umilia e molte altre, protagoniste e gregarie, sono foriere di quel terrifico che sta in ogni essere umano, ma di cui spesso non si vuole venire a conoscenza. Non lo si vuole vedere, né riconoscere e tanto meno credere che appartenga al sé. Donne portatrici di quello sconosciuto e di quell’irrisolto da cui vengono fagocitate. Non possono far altro che perdersi per riuscire a ritrovarsi, affrontando un necessario processo introspettivo che però, da vittime, difficilmente riescono a completare, divenendo a loro volta materia di cui altri si nutrono.
E divenendo cibo per gli onnivori, si trasformano in onnivore esse stesse.
Voci femminili che raccontano di nascita e morte, di resurrezione e vita, di riscatti e mancanza di salvezza. Voci che si vogliono far sentire.

 

“Maria Giovanna Martina è una di quelle scrittrici che non sentono il desiderio di raccontare storie per poi vedersi pubblicare un libro. No. A lei la scrittura va dietro, in maniera inesorabile anche quando tenta di tenersi alla larga dal pc o dal taccuino. Probabilmente perché ce l’ha dentro. E quando alla fine scrive lo fa con un tormento tutto suo che poi le permette di partorire cose belle come i racconti di questa raccolta. Ma non diteglielo, altrimenti ci resta male.
Il suo rapporto tormentato con la penna è destinato a vedere la sua penna trionfare sui suoi mille dubbi. È bene che se ne faccia una ragione.”

Cosimo Argentina

 

acquistalo subito, spedizione gratuita

onnivori

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *