Giuseppe Terragni: Il Monumento ai Caduti di Erba Incino

Non solo catalogo della omonima mostra ma un’approfondita analisi delle scelte del Terragni nell’approcciare un monumento ‘moderno’.

Giuseppe Terragni nel Monumento ai Caduti di Erba Incino costruirà questo nuovo Luogo della Memoria utilizzando una figura matrice dell’antico linguaggio architettonico: la basilica biabsidata. Orientamento est-ovest e scomposizione della figura in parti. Sul palinsesto della basilica biabsidata verranno innestate e declinate altre figure architettoniche dotate di una propria vita, quasi del tutto autonoma.

E’ una modalità compositiva comune sia all’architettura romanica dell’asse lotaringico-renano che a quella degli architetti russi, e non solo, di quegli anni.

Linguaggio del lungo corso che struttura l’abitare umano, profondamente diverso dalla deriva evenemenziale a cui invece siamo assuefatti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *